Condominio, Quali Sono Le Ore Di Silenzio E Cosa Rischia Chi Non Le Rispetta?

septembrie 20 10:54 2021 Printează Articolul

Qualche domenica fa, dopo una notte insonne a causa di fortissime emicranie, ho perso la pazienza quando verso le 9 del mattino le mie orecchie stavano esplodendo a causa dei forti rumori, così ho chiamato i carabinieri. Immediatamente i rumori sono cessati e da allora la domenica non fanno più rumore , però il resto della settimana è un inferno. Un condominio ha presentato un esposto, senza il quale il Comune quasi si rifiutava di avviare qualsiasi procedura, sebbene il Sindaco avesse già ricevuto una delegazione spontanea di cittadini. Ora siamo esasperati, anche a causa del comportamento delle autorità comunali, che hanno dato seguito a solo due dei nostri esposti con risposte assolutamente evasive ed inaccettabili. E’ chiaro che stanno supportando l’attività svolta dal bar e che sono perfettamente consapevoli di recare disturbo solo ad un limitatissimo numero di cittadini di cui se ne fregano completamente. Infatti la maggioranza dei condomini sono amici intimi del proprietario del bar, oltre che commercianti e quindi sostenuti dal comune, e altri sono intimoriti dalle continue minacce che il proprietario fa a noi e ai pochi condomini che osano contestarlo.

Naturalmente può immaginare i rumori che si sentono sia a porte chiuse che aperte, a parere nostro le pareti non sono idonee a ricevere un’attività di somministrazione, ma solo quelle sopra descritte risultante da PRG del Comune. Tutto questo spazio a livello del pavimento del locale (già accatastato come attività commerciale di tipo Uffici, magazzini di vendita e attività artigianale, tutto corrispondendo al PRG del Comune) è stato rilasciato una licenza di somministrazione, in contrasto con il PRG stesso . Ho, anzi, abbiamo un problema io e il mio vicino di casa, abitando in una villa bifamigliare. Da circa otto mesi è stato aperto un bar di fronte casa nostra, dove, apparentemente è una villa di circa 90 mq.

Ho ricevuto la visita dell’ARPA in data 2 luglio 2008 ed i rilievi fonometrici hanno rilevato un eccesso di rumore di ben 12 dB. Il Comune ha redatto un’ordinanza imponendo una bonifica da effettuarsi entro il 30 settembre 2008 . Dopo 20 giorni dalla presentazione di un nuovo esposto, nonostante numerosi solleciti, il Comune non ha ancora programmato la nuova misurazione affermando di aver già comunicato al soggetto disturbante di provvedere alla messa in norma ritenendo questa richiesta esaustiva. Dopo l’invito a poggiarle delicatamente il risultato è stato un notevole peggioramento della situazione. Vorrei aggiungere che non posso più spalancare la porta della mia stanza perché come visuale ho i clienti del supermercato che fanno la spesa . Ho preso visione della lettera e l’avviso al controllato è in realtà una comunicazione che il Comune (non l’ARPA ) ha inviato a tutti gli interessati, compreso il controllato, comunicando l’avvio del procedimento da parte dell’ARPA, ai sensi della legge 241/90, quindi un’azione sicuramente pertinente.

In alternativa, si potrà ricorrere al giudice civile affinché intimi il rispetto del silenzio. La violazione delle prescrizioni contenute nell’autorizzazione potrà comportare la revoca della stessa e l’attività rumorosa http://stl-map-test.gofishdigital.info/index.php/cosa-vedere-a-pitigliano-la-piccola-gerusalemme-toscana-fulltravel-it-magazine-di-viaggi/ dovrà essere immediatamente adeguata ai limiti massimi della zona in cui si svolge l’attività ed agli orari del presente regolamento. Le deroghe potranno essere concesse soltanto dopo che il tecnico competente abbia verificato l’impossibilità di rispettare i limiti di legge, nonostante l’adozione di tutti gli accorgimenti tecnici di mitigazione acustica adottabili. Le attività temporanee, quali i cantieri edili, le manifestazioni in luogo pubblico, o aperto al pubblico, qualora comportino l’uso di macchinari rumorosi e/o impianti rumorosi, possono essere autorizzate dal comune anche in deroga ai limiti stabiliti dalla Legge 26 ottobre 1995 n.447 e dai relativi decreti attuativi. In tal caso il comune, prescrive l’adozione delle misure necessarie per ridurre al minimo le emissioni acustiche e individua le fasce orarie entro le quali possono essere esercitate tali attività.

  • Il rumore non può mai superare la “normale tollerabilità”, salvo nel caso di attività di demolizione e ristrutturazione di appartamenti.
  • Tengo a precisare che nessuno dei condomini che ho contattato vicini al mio appartamento hanno lamentato rumori provenire dal mio appartamento, anzi hanno detto che i ragazzi sono molto educati e per nulla molesti.
  • Inoltre non è certo tra I compiti dellAmministratore quello di dirimere le controversie tra condomini.
  • L’unico effetto ottenuto è quello che il proprietario del bar ha corretto a biro l’ora di chiusura del bar alle 2.
  • Vi porto a conoscenza del mio problema per chiedere aiuto in quanto sono costretto a non aprire le finestre a causa del forte rumore.

Anni fa ho fatto ripetuti esposti al comune, ASL e ARPAT che hanno prodotto poco o niente in quanto il teatro e ancora aperto e produce sempre più rumore facendo spettacoli e concerti rock. Da quel giorno ovviamente ho preso posizione e non voglio averci più nessun tipo di contatto. Non riesco più a vivere in questo modo, ed ho la certezza di essere nel giusto. A proposito di illegalità, aprirei una breve parentesi; ieri notte, non riuscendo a prendere sonno, sono uscito a prendere un pò d’aria ed ho notato dei loschissimi movimenti che farebbero pensare chiunque trattarsi di racket di prostituzione, e spaccio di stupefacenti. A proposito di ciò informerò di certo le forze dell’ordine, sempre che già non ne siano al corrente, adottando un’imbarazzante omertà.

Purtroppo nella loro famiglia è presente una bambina handicappata che non parla ma grida continuamente e sbatte violentemente i piedi sulla sedia dove un destino crudele l’ha condannata. Da un paio di anni, la gestione dello stesso locale e’ cambiata. La struttura si e’ trasformata in sala da ballo, una rumorosa sala da ballo.

write a comment

0 Comments

No Comments Yet!

You can be the one to start a conversation.

Add a Comment

Your data will be safe! Your e-mail address will not be published. Also other data will not be shared with third person.
All fields are required.